DOMANDE PIU' FREQUENTI

Risposte alle domande più frequenti fornite dal Medico di medicina nucleare M.D. Manfred Doepp, CH Abtwil

FAI LA TUA DOMANDA

Cosa sono i raggi elettromagnetici?

Colloquialmente, si parla molto spesso di elettrosmog che significa in realtà radiazione di onde e raggi elettromagnetici. Questi sono generati da antenne di trasmissione, torri di trasmissione o dispositivi elettronici. In principio bisogna distinguere tra radiazioni non ionizzanti (0 - 300GHz) e radiazioni ionizzanti (da 300 GHz).
La radiazione ionizzante include raggi radioattivi, raggi X, raggi gamma ... sono molto pericolosi. I raggi non ionizzanti hanno un contenuto inferiore di energia e non causano l'espulsione di elettroni dal loro “guscio” atomico o addirittura le rotture del doppio filamento del DNA, ma non sono meno biologicamente attivi.

Cosa si intende per effetto biologico?

L'efficacia biologica relativa RBE (ingl.: relative biological effectiveness, RBE) è un fattore distintivo nella biologia delle radiazioni per tipi di radiazioni riguardo i loro effetti biologici. La stessa dose fisica di radiazioni può produrre una diversa efficacia biologica per diversi tipi di radiazioni.
Le ragioni di ciò possono essere la diversa natura del tessuto, il diverso tasso di dose temporale o la diversa distribuzione locale della dose (transfer di energia lineare, LET) e densità di ionizzazione della radiazione.
L'RBE è determinato sperimentalmente. A tale scopo, vengono confrontati gli effetti di diversi tipi di radiazioni sui tassi di sopravvivenza di diversi organismi.

Cosa si intende per effetto termico e non termico della radiazione elettromagnetica?

Secondo l'opinione ufficiale, l'effetto biologico delle onde elettromagnetiche è basato solo dal riscaldamento dei tessuti circostanti.
Questo punto di vista - l'effetto principale delle onde elettromagnetiche sui tessuti è termico - è sbagliato, si basa su una fisica meccanicistica, come esisteva prima del 20° secolo.
Gli effetti atermici sono più importanti. Si basano sulle leggi di attrazione e risonanza.
Non appena la frequenza o la lunghezza d'onda di una struttura nel tessuto coincide con quello della radiazione fornita e sovrapposta, si forma una risonanza che può condurre a una catastrofe di risonanza.
In precedenza, sono stati trovati effetti disinformativi e distruttivi sulla comunicazione intracellulare ed extracellulare di cellule e dei loro composti. Questo ha un significato speciale nel cervello, che ha trilioni di connessioni, i propri tipi d'onda, programmi e loro funzioni. Quasi tutti sono disturbati dalle reti mobili e WLAN.
Ad esempio, le ghiandole pineali (epifisi) della maggior parte delle persone sono oggi bloccate. Questo è dato dagli effetti negativi comuni di fluoruri, titanio, allumina e bario combinato con l'e-smog tecnico. Questo è accompagnato da: perdita del ritmo, disturbi del sonno, menomazione del contatto tra coscienza e anima.

Effetti di RayGuard®

Il RayGuard® si basa su una costruzione tecnica di minerali e una speciale spirale metallica. Le vibrazioni della particolarissima miscela minerale sono amplificate dalle spirali in modo tale da definire il raggio effettivo di RayGuard®.

Più minerali e maggiori sono le spirali, maggiore è il raggio di effetti per l'armonizzazione delle radiazioni.
L’aspetto innovativo è l’azione attiva e l'effetto dei minerali, che non aspettano passivamente l'e-smog, ma intervengono attivamente nella loro ambiente.
La miscela minerale (MM) vibra/oscilla naturalmente, come vibrano in natura i cristalli, silicati, pietre semi-preziose, ecc., perché sono semiconduttori e piezoelettrici attivi.

Pertanto, il MM produce campi elettromagnetici attorno ad esso ed emette costantemente onde. Queste sono di tipo Hertz (elettromagnetico-trasversale) e di Tipo Tesla (elettromagnetico-longitudinale). Sono naturali (proprio della natura), non gravano biologicamente, ma sono costruttive, si possono chiamare positive.

Queste onde si sovrappongono a quelle nell'ambiente, soprattutto a quelle del negativo elettrosmog tecnico. Si formano onde stazionarie, che quindi non si propagano ulteriormente e non raggiungono il corpo e quindi non incidono più sul l'organismo. Si possono chiamare queste onde stazionarie: onde stazionarie armonizzate e armonizzanti. A questo si aggiungono le spirali conduttrici di corrente (sono simili per forma al DNA), che migliorano notevolmente questo effetto o processo.
Questo è un dettaglio costruttivo unico di RayGuard®, non esistono prodotti paragonabili in tutto il mondo.
I raggi e-smog non vengono quindi assorbiti e trasformati, ma gli effetti hanno luogo nella vicinanza del RayGuard®. La procedura di neutralizzazione è una sovrapposizione con l'e-smog, un'armonizzazione dall'emergere di "onde stazionarie".

Onde trasversali e onde longitudinali
La natura usa entrambi i tipi: se l'uso diffuso ha senso, viene usato Hertz, ad es. per la luce e colori; quando avviene la comunicazione, vengono utilizzate le onde Tesla, ad es. per il linguaggio pensiero di piante e animali.
Un telefono cellulare produce vortici di Tesla nel suo campo vicino, che si accoppiano nel cervello e hanno lì un effetto negativo. Pertanto, è molto stressante se si tiene il telefono per più di 2 minuti all’ orecchio.

Sebbene i vortici potenziali vicino al campo siano per definizione le onde Tesla, questo non è  descritto o ufficialmente accettato. Il campo lontano quindi consiste in onde di Hertz e onde Tesla vaganti e caotiche.
Questi sono i carichi principali per gli esseri viventi e devono essere neutralizzati.
Ai fini della protezione dalle radiazioni, è controproducente schermare le onde Hertz, poiché il dispositivo mobile aumenta automaticamente la sua radiazione fino a quando non riceve nuovamente il livello/la potenza di ricezione e trasmissione. Allo stesso modo, è privo di senso se si vuole misurare l'effetto della protezione dei dispositivi dalle radiazioni sulla base di una presunta riduzione prevista dell'intensità dell'onda Hertz. Invece, si tratta di una riduzione dell'elettrosmog tecnico Tesla, per il quale non esistono ancora strumenti di misurazione.

Gli umani vengono usati come strumenti di misura e le loro reazioni sono testate per a) e-smog e b) effetti protettivi.
Tutti i metodi che analizzano i dati biologici, come la variabilità della frequenza cardiaca (HRV), diagnostica dei meridiani, onde cerebrali (EEG), misure di resistenza della pelle, l’impatto sulla proliferazione cellulare, ecc., sono indicati per questo.

Anche il RayGuard® ha una "data di scadenza"?

Non c'è data di scadenza, i minerali hanno vissuto e lavorato per miliardi di anni.
Pertanto, la funzione dei prodotti RayGuard® è illimitata. Tuttavia, sfortunatamente, va notato che l'esposizione alle radiazioni artificiali aumenta sempre più. A questo scopo, la società RayGuard® si sforza di investire costantemente nella ricerca per adeguare continuamente i prodotti ai nuovi requisiti.

Che effetto ha il RayGuard sui raggi terrestri / le onde terrestri? Possono essere questi completamente neutralizzati?

I raggi della Terra non sono più strettamente localizzati e uniformi come prima. Oggi, è il "Resonomy" dopo Kubes. Cioè, sono onde stazionarie per sovrapposizione di raggi in arrivo dall'alto (origine cosmica, dai satelliti, ecc.) e proveniente dai raggi sottostanti (terrestre, vene d'acqua, faglie, ecc.). Se ciò avviene nel corpo, esso grava e crea malattie.

Oggi non ci sono schermature (attraverso stuoie o griglie), l'essere umano deve costantemente fuggire dalle onde variabili dei raggi della terra cambiando la posizione dove dorme (o la sua sedia da lavoro) regolarmente (ad esempio ogni 3 mesi).
ll RayGuard® non scherma, in quanto sarebbe inefficace, ma funziona nel senso di una sovrapposizione e armonizzazione dei raggi terrestri. Una completa neutralizzazione
dei raggi della terra sarebbe troppo da chiedere, questo non può essere ottenuto da un metodo esistente oggi. Ma neutralizzazione e quindi riduzione del 70% ad esempio è già un enorme passo avanti.


In quale raggio agiscono i RayGuard®?

I diversi prodotti RayGuard® hanno diversi raggi effettivi a seconda delle dimensioni del dispositivo. Il RayGuard® si basa su una costruzione tecnica di minerali e  spirali di metallo speciali. Le vibrazioni della miscela minerale sono amplificate dalle spirali in modo tale da spiegare la grande efficienza di RayGuard®.
Più minerali e più grandi sono le spirali, maggiore è il raggio d’ effetto per l'armonizzazione delle radiazioni.

Quale è il posto ideale per posizionare i RG, vicino alla fonte di interferenza o tra la casa e le torri di trasmissione?

Possibilmente il più vicino possibile al corpo, ad es. come un ciondolo o portachiavi. Perché il corpo dovrebbe essere liberato dall’impatto dell’e-smog, non tanto l’ambiente. I RayGuard® di dimensioni più grandi dovrebbero essere posizionati tra l’antenna trasmettitore (se in vista) e la casa. Poiché oggi ci sono così tante antenne di trasmissione che non si può più definire una direzione dell'e-smog, il RayGuard® più grande dovrebbe essere collocato nel centro dell'appartamento.

Cosa succede se il carico di e-smog è molto elevato in quanto vi sono torri di trasmissione e 20 WLAN in casa?

E’ indicato che ogni residente dovrebbe portare un piccolo RayGuard®, oltre ad avere un grande RayGuard® nell’area giorno e uno nella zona notte.

A volte è necessario posizionare 2 o più RayGuard® ?

Sì, a seconda dell'esposizione alle radiazioni.  I condomini con molti Wi-Fi/ WLAN sono i più pericolosi.

Eventuali RayChip aggiuntivi devono essere collegati alle singole fonti di interferenza (router)?

Sì, sul telefono cellulare, sul router, sul monitor TV, su qualsiasi PC o laptop.

I materiali di costruzione speciali (come calcestruzzo acciaio) riducono il raggio effettivo di RayGuard®?

Le onde Tesla non possono essere influenzate da materiali elettricamente conduttivi. Al contrario, da dielettrici / materiali con elevata resistenza elettrica. Questi sono ad es. polistirolo e altri non conduttori.

Come puoi proteggerti dalle radiazioni elettromagnetiche nella tua auto?

Un medio RayGuard® nel vano portaoggetti.

Le riacutizzazioni iniziali, come in omeopatia, possono sorgere anche dopo l'uso di RayGuard®?

Sì, se la persona è sensibile o addirittura dipendente dall'elettrosmog. Questo può portare a sindrome da astinenza: in particolare aumento del nervosismo.

Vedere la procedura di deswitching:
https://www.youtube.com/watch?v=x6KKyPjnhjI&frags=pl%2Cwn
oppure mettere su Youtube: “doepp deswitch”.

Ci sono delle "incompatibilità" con il RayGuard® e, in tal caso, quale possono essere le cause?

In una dipendenza da elettrosmog, che si verifica soprattutto nei bambini e negli adolescenti,  l'irritazione può essere così forte da essere interpretata come intolleranza al dispositivo. Si dovrebbe in tal caso iniziare ad avvalersi di RayGuard® gradualmente iniziando per pochi minuti e aumentare lentamente fino a ore.

Sul mercato ci sono molti piccoli dispositivi come chip contro l'elettrosmog. Spesso sono energizzati e / o informati. Tuttavia, non emettono raggi naturali. Questo significa che  avranno effetti ridotti nell'era di * 5G ", la quinta generazione di tecnologie radio portatile che ci aspettano dal 2020.

Quali sono le influenze negative su esseri umani e animali attestati da studi ufficiali?

Compilations
https://kompetenzinitiative.com/


"Electromagnetic fields and public health: mobile phones – Fact sheet n. 193". World Health Organization. Ottobre 2014. Retrieved 2.08.2016.

"IARC classification radiofrequency electromagnetic fields as possible carcinogenic to humans”. (PDF) Press release N ° 208 (Comunicato stampa), International Agency for Research on Cancer. 31.5.2011. Retrieved 2.06.2011.

Pal, Martin (2016). " Microwave frequency electromagnetic fields (EMFs) produce widespread neuropsychiatric effect including depression. "Journal of Chemical Neuroanatomy. 75: 43-51. doi:10.1016/ j.jchemneu.2015.08.001

https://www.youtube.com/watch?v=tq6FDyFeCN0

DISCLAIMER:

I prodotti RayGuard® non sono dispositivi medici e non sono destinati al trattamento di malattie o disturbi patologici. In caso di malattia, consultare un medico. Le nostre raccomandazioni e dichiarazioni non sostituiscono la consulenza e la terapia medica.

I campi elettromagnetici possono essere rilevati con idonei dispositivi di misurazione, anche in presenza di dispositivi RayGuard®. L’effetto sul corpo umano può essere misurato con elettro-agopuntura secondo il Dr. Voll, con la diagnosi del meridiano PROGNOS o metodi simili . Sono possibili reazioni (esacerbazioni iniziali), come ben noto in omeopatia.

Biores S.a.s.

Sede Legale
Via V.Monti 47  20123 Milano
‪+39 0280016448‬

Sede operativa
‪Viale Stelvio 36G‬ - 23017 Morbegno (SO)‬
‪+39 0342068009‬

info@defendaharmonizer.com

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

rayguard protezione da elettrosmog
rayguard chip svizzera

Copyright 2020 - P.Iva 09468120960 | Powered By Idrante Giallo

>